Trasportare il cane in automobile: cosa dice la legge

Tutte le indicazioni su come trasportare correttamente il cane in macchina e sulle misure di sicurezza da adottare


Art. 169 del nuovo codice della strada - Trasporto di persone, animali e oggetti sui veicoli a motore
“(…) È vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. È consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore a uno, purché custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio provinciale della Direzione generale della M.C.T.C.”

Tutto questo vuol dire che se avete un solo cane in macchina la scelta su come e dove farlo sentire a suo agio sarà ampia, ma badate bene che non sia d’intralcio a chi guida!
Quindi: non deve saltellare tra un sedile e l’altro e non deve stare in braccio a chi guida o tra le sue gambe (sembra facile giusto?!); ma la legge purtroppo non ci parla delle misure di sicurezza per lui.
 

 

Ci sono tre modi per far affrontare uno spostamento in auto:

1) IL KENNEL RIGIDO (O TRASPORTINO)
È sicuramente un mezzo efficace per trasportare un cane in macchina, ma come per ogni cosa, anche l’utilizzo corretto del kennel deve avvenire a piccoli passi!
Il cane deve abituarsi gradualmente a stare chiuso in una struttura del genere, altrimenti otterremmo esattamente il risultato opposto.
Un corretto avvicinamento porta sicurezza nel cane, che riconosce il kennel come un luogo di “protezione” dove potersi tranquillamente rilassare
Il kennel, se ben fissato in macchina e della giusta misura, può sicuramente aiutare in caso di incidente o di una brusca frenata ad evitare che il cane si faccia male o che diventi un pericolo per voi.
Ricordiamoci sempre, però, che OGNI CANE È DIVERSO DALL’ALTRO e ciò che può andar bene per uno potrebbe non andar bene per un altro!

2) LA CINTURA DI SICUREZZA PER CANI 
L'imbragatura si attacca alla cintura di sicurezza a tre punti già installata sulla macchina e costituisce un grosso passo avanti sul fronte della sicurezza.
"Occorre infatti tenere presente - dicono i tecnici BMW, i primi che hanno realizzato e testato queste cinture - che perfino un cane di piccola taglia, se slegato, può trasformarsi, anche a bassa velocità, in un potenziale pericolo in caso di collisione. In tali situazioni, non solo il cane può riportare ferite gravi o addirittura letali, ma addirittura provocare gravi ferite ai passeggeri. Con l'imbracatura di sicurezza questo pericolo viene eliminato".
Il sistema è ben studiato perché per far scendere il cane è possibile slegarlo con un unico movimento e agganciare un normale guinzaglio all'anello metallico dell'imbracatura. La BMW realizza le cinture in tre diverse taglie, per offrire un'adeguata protezione a cani di peso compreso tra 7 e 40 chilogrammi.
Anche per questa soluzione, come per il kennel, il cane avrà bisogno di un periodo di “prova”, durante il quale un bravo padrone insegnerà al proprio quadrupede, sempre a piccoli passi, ad abituarsi a questa nuova imbragatura.

3) IL BAGAGLIAIO CON UNA RETE DIVISORI RIGIDA
È sicuramente uno dei modi più usati, ma non per questo quello più sicuro. Viaggiare in questo modo è a norma di legge e quindi nessuna multa o rischio se si viene fermati. Solitamente è anche il luogo della macchina che il cane predilige ed il più facile per abituarlo a stare in auto poiché ha un suo spazio ben distinto, magari anche con una coperta o un cuscino e un giochino.